Article Marketing Italiano

Article Marketing

Poca pressione dell’acqua: cause e possibili soluzioni

Ci sono molte ragioni per cui il tuo sistema idraulico potrebbe avere problemi di bassa pressione dell’acqua. Conoscerne le cause e le possibili soluzioni può aiutarti a ripristinare il flusso costante che desideri. A tale proposito, ecco una guida con alcuni utili consigli per risolvere a monte il problema.

I motivi della poca pressione dell’acqua

I problemi di pressione dell’acqua possono presentarsi in vari modi il che può essere piuttosto frustrante. I rubinetti potrebbero ad esempio impiegare un po’ di tempo per riempire un lavandino o una vasca da bagno, oppure un soffione non darti quella doccia potente che desideri. La causa di tale problema in genere è attribuita a diversi fattori come ad esempio all’accumulo di detriti, minerali e corrosione nei tubi. Queste particelle infatti gradualmente iniziano a ricoprire l’interno delle condutture dell’acqua è ciò causa una bassa pressione in casa, e allora c’è un altro problema che ti conviene analizzare attentamente.

Controllare se le valvole sono parzialmente chiuse

Una pressione dell’acqua bassa e costante in tutta la casa o nelle aree centrali può indicare che una valvola è stata leggermente chiusa o non funziona. Per risolvere questo problema la devi aprire completamente per controllare se effettivamente il flusso dell’acqua dai rubinetti aumenta. Se questa operazione non ti fornisce il risultato che ti aspettavi, ti conviene verificare lo spessore delle tubazioni presenti in casa.

Verificare lo spessore dei tubi

Se la tua casa ha più bagni e molte persone entrano ed escono facendo la doccia, usando servizi igienici e lavandini contemporaneamente, ciò può causare una drastica diminuzione della pressione dell’acqua. La soluzione migliore per questo inconveniente è aumentare le dimensioni del tubo che porta l’acqua in casa magari controllando prima se c’è qualche perdita, anche nelle zone esterne o nei tubi interrati.

Una diminuzione inaspettata e grave della pressione spesso è riconducibile proprio ad una rottura di qualche tubazione o di una giuntura. In tal caso il consiglio è di cercare segni visibili di perdite d’acqua, come ad esempio verificare se ci sono pavimenti bagnati e se i servizi igienici funzionanti ne richiedono molta in fase di ricarica (lo sciacquone). Questi infatti sono fenomeni tipici che possono causare un calo della pressione dell’acqua in casa. Se hai un bagno datato e hai intenzione di dare una rinnovata o ristrutturarlo potrebbero tornarti utili questi consigli per il rifacimento del bagno, grazie ai quali potrai evitare molti problemi.

Conclusioni

In caso di poca pressione dell’acqua prima di chiamare un servizio idraulico che offre le stesse competenze di quello che trovi visitando questo sito web, per verificare alcuni punti salienti dell’impianto idrico, puoi ispezionare l’impianto domestico in modo facile e in poco tempo. Tuttavia se la bassa pressione crea problemi in casa non limitarti a ciò, bensì risolvi a monte la questione chiedendo aiuto ad un professionista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *